Carnevale finito: e adesso?

Carnevale_12_venezia_leica_tri-x_ 23_900

Il carnevale è ufficialmente terminato, anzi terminerà stanotte a mezzanotte! Questo sabato sono stato a fare un giro per le calli veneziane, con l'intento di sbirciare qualche situazione interessante e magari fare qualche foto (rigorosamente in pellicola). Mi sono ritrovato in un mondo completamente imprevisto e decisamente spiazzante!

  • Maschere: poche!
  • "Fotografi": un'infinità, oserei dire TUTTI!

Chiunque aveva una digitale in mano, chi ne aveva due chi sembrava Rambo con le ottiche tele al posto dei fucili, chi con una Leica S2 al collo scattava foto improbabili alla fidanzata con una compattina da due soldi, ma tutti fotografavano qualcosa, qualcuno; compreso me! Devo ammettere che prima di partire non me lo sarei mai aspettato e sinceramente ancora adesso la cosa mi stupisce non poco. Mai vista una tale concentrazione di macchine fotografiche (prevalentemente digitali) tutte assieme intente a scattare foto più o meno degli stessi soggetti (a parte naturalmente i concerti e le manifestazioni dove ci sono VIP e un palco, ma questa è tutta un'altra storia).

Devo ammettere che in queste situazioni non mi piace fotografare. Non amo fare quello che fanno tutti, e così è anche quando fotografo. Cosa fare, dunque, visto che maschere ce n'erano pochine e che sinceramente non ero li per loro...?

Bhe, la risposta l'avevo sotto il naso, o meglio, al di la del mirino ottico della mia Leica M3: Fotograferò la gente che fotografa le maschere!

Detto fatto! Peccato che abbia portato solo un paio di pellicole in bianco e nero (Kodak Tri-x) e una colore (Kodak Portra 160Vc), perchè le foto possibili erano davvero dappertutto (ah, no, non sono sponsorizzato dalla Kodak per scrivere i nomi delle pellicole che uso, ma siccome molto spesso mi viene chiesto con stupore se esistono ancora le pellicole, ho pensato di precisare quali uso e dove si possono acquistare - anche online!)!

La domanda che mi pongo adesso che tutto è finito, almeno fino al prossimo anno, è, anzi, sono:

  1. Che fine faranno tutti quei milioni di file digitali scattati in questi giorni a Venezia?
  2. Quante di queste migliaia di foto vedranno la carta?
  3. Quante vedranno un computer?
  4. Quanti di quelli che in questi giorni si trovavano a Venezia hanno scattato foto che non includessero maschere?
  5. Che cosa fotograferanno per tutto il resto dell'anno?

Probabilmente queste domande non troveranno mai risposta, ma mi scatenano un dubbio: è proprio vero che la fotografia attuale, come fenomeno culturale/artistico/creativo è in crisi?

A voi la risposta, io la mia idea l'ho ben chiara in mente da tempo!

Se siete curiosi, su questa pagina potere trovare alcune delle foto scattate a Venezia.